Apertura della mostra "Anima" di Aleksandra Orlić

"Anima"- Volti diversi di Rovigno e Zagabria


venerdì 31 luglio 2020 - mercoledì 30 settembre 2020


Ieri sera, in conformità con le misure epidemiologiche, la mostra fotografica "Anima" - Volti diversi di Rovigno e Zagabria, di Aleksandra Orlić, fotografa, scrittrice e caporedattore di Cosmopolitan, è stata aperta nel Museo della Città di Rovinj-Rovigno.
Con questa mostra, l'autorice presenta le fotografie di Zagabria scattate dopo il devastante terremoto, così come quelle di strade vuote a Rovigno scattate solo poche settimane dopo la fine ufficiale dell'isolamento a causa del coronavirus.

"Nel determinare la composizione del quadro di ogni singola immagine, Aleksandra Orlić con uguale precisione definisce e coglie con l'obiettivo una parte del marcapiede, del selciato, del cielo, della piazza, della via, posa lo sguardo su qualche dettaglio architettonico e persino dà un'occhiata voyeuristica agli interni di qualche casa", descrive la mostra la sua curatrice Iva Körbler.

"Abbiamo iniziato a pianificare la mostra prima del coronavirus e il terremoto a Zagabria, ma è stata creata priopio in questi mometi più difficili. Oltre a rappresentare l'anima delle città, le foto ricordano anche un momento difficile che abbiamo vissuto insieme", ha detto la direttrice del Museo della Città di Rovinj-Rovigno, Tajana Ujčić, all'inaugurazione della mostra.

Con qualche parola si è rivolta al pubblico anche la curatrice, dicendo che Rovigno e Zagabria rispecchiano i nostri stati interiori dopo queste situazioni di crisi.

L'idea per questa mostra, afferma Aleksandra Orlić, è nata circa tre settimane dopo il terremoto. Camminando  per le strade di Zagabria, si rese conto che questa città, sebbene ferita e deserta, era completamente diversa: il sole proiettava belle ombre e la gente andava in bicicletta in mezzo ai binari del tram.

"Un'immagine vale più di mille parole, ma io direi che vale ancora di più: a volte ci aiuta e persino conforta", disse Orlić all'inagurazione della mostra.

Con queste foto, l'autrice voleva ottenere proprio questo: trovare conforto o bellezza nelle città che mostravano un altro volto in queste situazioni difficili, ma allo stesso tempo davano ottimismo e bellezza.

"Spero che troverete almeno un po 'di bellezza e conforto in questa mostra, nonchè, con ugual importanza, che vedrete in essa la propria anima", ha detto la fotografa in questa occasione.

Insieme ai rappresentanti dei media, l'apertura della mostra è stata seguita a nome della Città di Rovinj-Rovigno dal vice sindaco Kristijan Damijanić, e tra gli ospiti c'era Antonella Vuličević che, ospitando la curatrice e autrice della mostra, ha contribuito notevolmente alla sua realizzazione.

"Anima" sarà aperta al pubblico fino al 30 settembre 2020, durante gli orari di apertura del Museo.
 
Mostra tutto
Sakrij