ORARIO DI LAVORO

martedì - sabato 10.00 - 22.00

chiuso per le feste

 

per le visite fuori orario contattare

052 816 720

BIGLIETTI

adulti 15,00 Kn
alunni, studenti, gruppi (10 e oltre) 10,00 kn
bambini di età inferiore ai 10 anni, persone di oltre 65 anni e persone diversamente abili gratis

Ritrovamenti di ceramice a Rovigno - Valdibora e isola S. Caterina

Museo della Città di Rovinj - Rovigno, Piazza m. Tito 11, Rovinj - Rovigno
giovedì 19 aprile 2007 - lunedì 1 ottobre 2007


Vi invitiamo all' apertura della mostra giovedi, 19 aprile 2007 alle ore 19,30
Questa mostra, nata con l’intenzione di presentare all’opinione pubblica i materiali del fondo del Museo civico della Cittá di Rovigno, ma anche la collezione di tutti i reperti ritrovati nei dintorni, porta alla luce significativi ed importanti elementi del patrimonio archeologico rovignese. Considerato che sino a pochi anni or sono si conosceva ben poco della ceramica dipinta e graffita di Rovigno, questa mostra assume un’importanza particolare. Senza l’intenzione di realizzare ad una collezione, immergendosi nelle acque di S. Pelagio il triestino Vittorio Piccoli ha scoperto una gran quantitá di frammenti di stoviglie create nelle botteghe italiane di ceramica del Veneto, della Romagna, del Friuli, nonché della Spagna, risalenti al periodo compreso tra il XIII ed il XVII secolo. Il ritrovamento a Punta Muccia, una zona che nell’antichitá era un porto, di alcuni utensili usati dagli artigiani ceramisti, induce a ritenere possibile l’esistenza di una produzione locale. Assieme ai ritrovamenti di S. Giovanni presso Umago questa č l’unica testimonianza di produzione di ceramica con rivestimento in Istria nel fine del XVI secolo. La collezione č nata grazie agli sforzi compiuti da Vittorio Piccoli al fine di presentare i reperti al vasto pubblico ed al contributo specialistico di Tatjana Bradara, archeologa del Museo archeologico dell’Istria di Pola e di Francesca Saccardo, della galleria G. Franchetti presso il museo della Ca’ d’Oro di Venezia, che hanno elaborato gli oggetti ritrovati. Il Museo civico di Rovigno ringrazia, inoltre, Sergio Camuffo per i disegni di tutti i reperti, Marino Budicin per l’esauriente analisi storica riguardo allo sviluppo economico della cittá, nonché il laboratorio del Museo archeologico dell’Istria per la paziente opera di ricostruzione dei frammenti. Con la mostra «Keramički nalazi iz Rovinja, uvala Valdibora i otok Sv. Katarina», il Museo civico presenta al pubblico i reperti ritrovati in un sito che appena nel contesto di piů ampie ricerche storico-economiche assumerá il proprio vero significato.
Mostra tutto
Sakrij


SCEGLI LA FOTOGRAFIA